Confettura di pesche al profumo di agrumi

Sono le ultime di questa stagione, le pesche gialle , chiamate ” spaccarelle ” o spiccagnole perché si aprono in due facilmente. Hanno il nocciolo facilmente separabile dalla polpa. 😀 E’ la varietà che si usa per le pesche sciroppate.

Le pesche sono povere di calorie, ricche di fibre e potassio e sono perfette per chi è a dieta.

Ottime così sono perfette trasformate in confetture oppure per la preparazione di pesche sciroppate per poterle gustare anche in Inverno.

  • Preparazione: 1 e 1/2 Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 6 barattoli
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 2 kg Pesche gialle
  • 2 Pompelmi rosa
  • 2 Limoni
  • 2 Mele
  • 1 kg Zucchero

Preparazione

  1. Le pesche private dei noccioli, i pompelmi ed i limoni privati dei semi dopo averli puliti, asciugati e sbucciati, si tagliano a fettine piccolissime e si versano in una pentola con le mele anch’esse a tocchetti.

  2. Aggiungere lo zucchero e fare cuocere a fiamma dolce rimescolando spesso.

    Togliere la schiuma che si forma in superficie, in questo modo la confettura sarà lucida.

    Fare addensare finché la confettura si stacca dalle pareti.

  3. Spegnere ed ancora calda versare in barattoli precedentemente sterilizzati.

    I barattoli aperti ed i coperchi si mettono puliti a bollire per almeno 30 minuti, si fa raffreddare e poi si mettono ad asciugare capovolti e poi si girano ( se volete essere sicuri che siano asciutti, potete metterli per 15 minuti in forno a 150°).

    Attenzione quando li prendete dalla pentola. Usate una pinza senza toccarli dentro.

  4. Una volta asciutti versate dentro la confettura ancora calda. Lasciate un centimetro dal coperchio.

    Chiudete bene e capovolgete per creare il sottovuoto. Dopo circa 20 minuti girate e dopo un po’ sentirete il clic del sottovuoto.

    Se la quantità di zucchero è la stessa del peso della frutta, potete conservare i barattoli di confettura per sei mesi.

    Se il peso dello zucchero è metà tre mesi.

    Una volta aperta va messa in frigo e consumata entro tre settimane dalla apertura. 🙂

  5. Ti potrebbe anche interessare:

    https://dolcisicilianieno.altervista.org/confettura-di-fichi/

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.