Marmellata di arance sanguinelle

Nel mio blog, nella categoria marmellate e confetture, mancava proprio questa! Piccola, rotonda e succosa, di colore rossa per l’elevata percentuale di antociani ( pigmenti colorati presenti in diversi fiori e frutti ), questa varietà di arance, vengono raccolte nei mesi da Febbraio ad Aprile. Oltre ad essere ottime così, al naturale, sono una golosità, trasformate in marmellate e come ripieno per muffin o crostate.
Inoltre tutti conosciamo l’importanza degli antociani per le loro proprietà antiossidanti, per il microcircolo ( fragilità capillare ), per la loro azione antiedemigena ( la ritenzione idrica ).

  • DifficoltàBassa
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 4 kgArance sanguinelle
  • 4Mele Golden
  • 4Limoni
  • 2 kgZucchero (per tre mesi di conservazione)

Strumenti

  • 1 Aeternum 27 cm
  • 1 Coltello
  • 1 Cucchiaio
  • 1 Passaverdure
  • 4 Barattoli di vetro con tappo
  • 1 Forno Innoliving
  • 1 Bilancia pesa alimenti Dexa

Preparazione della marmellata

  1. Lavare ed asciugare bene le arance, le mele ed i limoni. Togliere la buccia e tagliare tutto a fettine piccole.

  2. Metterle in una pentola e cuocere a fuoco bassissimo per circa 15 minuti.

  3. Passarle nel passaverdura ed aggiungere lo zucchero. Mescolare finché non si sarà addensato avendo cura di togliere la schiuma che si forma in superficie, così la Vostra marmellata sarà bella lucida.

  4. Quando incomincia a staccarsi dalle pareti della pentola spegnere e versare nei barattoli, precedentemente sterilizzati,ancora calda, lasciando un centimetro vuoto dall’orlo.

    Capovolgere i barattoli per creare il sottovuoto, almeno 20 minuti. Trascorso il tempo girarli. 🙂

    Sterilizzazione dei barattoli: i barattoli aperti ed i coperchi si mettono puliti a bollire per almeno 30 minuti con una asciugamano che li avvolge per evitare che sbattano l’un l’altro.

    Si fanno raffreddare e poi si mettono ad asciugare capovolti e poi si girano. Attenzione quando li prendete dalla pentola. Usate una pinza senza toccarli dentro.

    Per essere certi che siano ben asciutti potete, prima di riempirli, metterli aperti insieme ai coperchi in forno a 150° per circa 15 minuti.

    Una volta asciutti versate dentro la marmellata ancora calda. Lasciate un centimetro dal coperchio.

    Chiudete bene e capovolgete. Può stare così per circa sei mesi. Di più anche un anno se mettete più zucchero, per esempio dello stesso peso della frutta.

    Una volta aperta conservare in frigorifero e consumare entro tre settimane.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.